5 parole da evitare nel CV in inglese

Spesso quando scriviamo il curriculum, specialmente in una lingua che non è la nostra, tendiamo ad usare parole che abbiamo sentito o letto su altri CV, siti internet o profili LinkedIn. Certi termini magari che ci suonano molto professionali e che fanno un certo effetto. Il problema è che spesso questi stessi termini vengono usati troppo frequentemente da molti candidati. Recruiter ed aziende sono stanchi di sentirsi dire sempre le stesse cose. Per questo quando scriviamo il nostro curriculum dobbiamo cercare di utilizare termini unici, che ci descrivano al meglio e che allo stesso tempo ci distinguano dalla massa.

Di seguito abbiamo stilato una lista delle 5 parole più usate nei CV in inglese, e quindi da evitare se vogliamo fare una certa impressione al colloquio.

good interview CV
Sbarazzati di questi termini per migliorare drasticamente la qualità del tuo CV
  1. 1. Motivato - Motivated

Essere motivati è scontato. Già solo mandare il curriculum per una determinata posizione vuol dire che si è interessati e motivati riguardo il ruolo. Sebbene ci si riferisca alla passione e all’entusiasmo che il candidato mette nel compiere il lavoro, l’aggettivo in questione rimane troppo vago. Pensiamo invece a descrivere cosa spinge la propria motivazione. I recruiter potrebbero chiedere “Da cosa sei motivato?” “Facci un esempio che provi la tua motivazione”. Dire di essere motivati non basta.

Bisogna invece effettuare delle ricerche sulla compagnia e trovare degli aspetti che ci ispirino, così da dimostrare il vostro interesse e quanto siate desiderosi di lavorare per una determinata azienda.

 

  1. 2. Creativo - Creative

Chiariamo subito il fatto che essere creativo non è un difetto. Anzi, per certi ruoli e settori bisogna essere il più creativo possibile. Tuttavia, se il ruolo richiede una certa creatività, il 99% dei candidati affermerà di essere creativo nel proprio curriculum. Bisogna invece trovare aggettivi o termini che descrivano più nel dettaglio la propria creatività, anche per dimostrare di avere un vocabolario vasto e variegato e sapere di che cosa stiamo parlando. Essere quell'1% che invece di essere creative scrive, per esempio, di essere extremely inventive, potrebbe aiutarvi a distinguervi dagli altri candidati.

creative CV
Il tipo e livello di creatività dipende dal ruolo per cui stai applicando

 

  1. 3. Grande esperienza – Extensive experience

L’esperienza è sempre una questione abbastanza delicata. Alcuni preferiscono mettere tutti i tipi di lavoro che hanno fatto, anche solo per i mesi estivi magari, dai tempi dell’Università o ancora prima, per far vedere di avere una grande esperienza. Sarebbe meglio invece limitarsi ad elencare solo quei tipi di lavoro che hanno contribuito a costruire la posizione che abbiamo e che dimostrano che siamo in possesso dell’esperienza necessaria al ruolo per il quale stiamo applicando.

  1.  
  2. 4. Dinamico - Dynamic

Questo è un altro di quei termini usati nei CV che dice veramente poco riguardo la persona. Invece potreste dire di essere diligenti, intraprendenti, ingegnosi (diligent or resourceful), così da dimostrare di saper lavorare duramente e essere capaci di adattarvi a qualsiasi progetto e situazione.

  1.  
  2. 5. Vincente - Successeful

Molti dicono di essere dei vincenti per impressionare il possibile futuro datore di lavoro. Usando questo termine si rischia però di risultare supponenti ed arroganti. In alternativa, possiamo usare il termine “top-performing” (con ottime prestazioni), che indica che avete brillato nelle vostre posizioni precedenti, senza risultare troppo auto-gratificante.

Questo deve essere accuratamente supportato da esempi concreti che dimostrino le vostre grandi performance nei precedenti lavori, altrimenti rischiate la figuraccia.

successful CV
Preparati sempre degli esempi che sostengano le tue affermazioni 

 

Banner BD

Condividi ora 
Articoli Correlati