False Friends: tipici errori in inglese

Vi è mai capitato di fare un discorso in inglese, sicuri di quello che dite, ma notare che le facce degli intelocutori sembrano un pò stranite? Se vi state chiedendo cosa possa essere successo, probabilmente siete caduti nel tranello delle false friends!

False friends sono parole che hanno un suono e un aspetto simile all’italiano ma un significato differente e se pronunciate cambiano parecchio il senso della frase. Fanno parte della famiglia delle Cognates, ossia le “parole simili”, che sono considerate buone quando la loro similarità coincide con il significato, quindi aiutano nel percorso di apprendimento.

Ecco alcuni esempi di parole simili, le buone, che hanno significato uguale: museo/museum, farmacia/pharmacy, intelligente/intelligent, onesto/honest e così via. Certo è che, se tutte le parole fossero così, imparare l’inglese sarebbe una passeggiata!

Invece no, ci sono le false friends a renderci la vita difficile e spesso ci fanno apparire un pò buffi. Purtroppo sono tante, molte le individui subito ma altre le usi per molto tempo e quando acquisisci padronanza capisci che qualcosa non va se, in una discussione, inizi a essere il comico animatore. E credetemi, è divertente!

Diamo uno sguardo ad alcune di queste, se memorizzate e usate nel modo giusto aiuteranno voi e i vostri interlocutori ad andare verso la stessa direzione!

Carpetta vs Carpet

Se si sta frequentando un corso di inglese all’estero una delle prime parole che viene confusa è carpetta con carpet. Sono due parole molto simili ma la seconda ha un significato diverso, è il nostro banale tappeto. Quindi è bene ricordarsi che gli appunti vengono dimenticati o conservati nel folder!

Attualmente vs Actually

Il più comune tra gli errori, probabilmente la parola più usata dagli inglesi, actually è davvero la regina delle false friends. Quando si incontra qualcuno di nuovo, la prima curiosità è quella di  sapere cosa si fa nella vita. Alla domanda “what do you do?” la risposta sbagliata inzia con “actually, I’m a...”. Il significato di Actually è “effettivamente; a dire il vero; in verità”. Iniziando così la frase si da un senso di contraddizione o di approfondimento alla domanda, come se il vostro interlocutore stesse mettendo in dubbio o ipotizzando cosa voi facciate (ma non lo sa, ve lo sta chiedendo!). Iniziare la frase con un “at the moment” rende tutto più chiaro.

Lenti vs Lentils

Le lenti a contatto sono una salvezza, invisibili e utili per evitare di prendere direzioni sbagliate. Un pò difficile è andare dritto se al posto delle lentine si piazzano delle lenticchie! Come ben si sa, le lentils si mangiano e non sono famose per la loro trasparenza. Immaginate la divertente scenetta se, nella disperata ricerca della lentina caduta a terra, l’amico madrelingua si lancia nell’assurda impresa di cercare delle lenticchie sotto il tavolo del pub!

Fattoria vs Factory

Anche questa falsa amica rientra nelle parole più comunemente usate nel modo errato. Vantandosi della propria scelta di mangiare solo cibo biologico si potrebbe dire che si acquistano prodotti solo nella vicina e fidata factory. In questo caso l’amico madrelingua potrebbe pensare che la scelta di vita sana con prodotti acquistati nella fabbrica vicina non sia molto diversa dalla sua, che invece li acquista al supermercato. La nostra fattoria è la farm inglese, però ricordatevi che non è il diminuitivo di farmacia!

Another busy day at the farm

Ci sono parole e modi di dire che non sono facili da ricordare se non si usano quotidianamente. Frequentare un corso di inglese all’estero è utile anche per questo, gli insegnanti conoscono gli errori comuni e aiutano a non commetterli ripetutamente. Se stai pensando a un corso di inglese all’estero,  fatti consigliare da uno dei nostri consulenti Kaplan o scarica la brochure con tutte le informazioni su mete e corsi.

Condividi ora